Progetto Parità di Genere attraverso l'Immagine. Corso 2021/22

​​

  Soggetto creato da sé Progetto Educativo sulla Parità di Genere attraverso l'Immagine  per il 4° ESO.

ARGOMENTO 1. SESSO / GENERE:

Se fai clic sull'icona PDF potrai vedere e scaricare il documento per l'argomento 1

 

 

CINEMA E UGUAGLIANZA

SCHEDA DIDATTICA IN TERRA DI MEN

Per creare il file, fare clic sulla seguente icona PDF

Logo del soggetto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UNITÀ 2. PREVENZIONE CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE.

Regolamenti e legislazione contro la violenza di genere

 

È molto importante conoscere le misure di protezione che il corrispondente  regolamenti che leggono contro la violenza contro le donne.

 

Regolamenti statali sulla violenza di genere

 

LEGGE BIOLOGICA 1/2004, del 28 dicembre, sulle misure globali di protezione contro la violenza di genere.

 

Nella nostra Legge Organica 1/2004 sulle misure di protezione globale contro la violenza di genere, la violenza contro le donne è definita come “la violenza che, come manifestazione di discriminazione, situazione di disuguaglianza e rapporti di potere degli uomini sulle donne, è esercitata su di esse da coloro che sono o sono stati loro coniugi o da coloro che sono o sono stati loro legati da simili relazioni affettive, anche senza convivenza”

 

 

Come la stessa Legge indica all'inizio “La violenza di genere non è un problema che tocca la sfera privata. Al contrario, si manifesta come il simbolo più brutale della disuguaglianza esistente nella nostra società. Si tratta di violenza che si rivolge alle donne per il fatto stesso di essere donne, perché considerate, dai loro aggressori, prive dei diritti minimi di libertà, rispetto e capacità decisionale”.

Lo scopo principale di questa legge è prevenire, punire e sradicare questa violenza e fornire assistenza alle sue vittime.

 

Nel suo articolo 2 si dice come sarà articolato un insieme di misure volte a:

 

“Rafforzare le misure di sensibilizzazione dei cittadini per la prevenzione, dotando i poteri pubblici di strumenti efficaci in campo educativo, sociale, sanitario, pubblicitario e mediatico”.

 

Nel suo articolo 4 si annotano i Principi e i valori del sistema educativo:

 

  • "Il sistema educativo spagnolo includerà tra i suoi scopi la formazione al rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali e l'uguaglianza tra gli uomini
    e le donne, nonché nell'esercizio della tolleranza e della libertà all'interno dei principi democratici di convivenza. Allo stesso modo, il sistema educativo spagnolo includerà, tra i suoi principi di qualità, l'eliminazione degli ostacoli che ostacolano la piena uguaglianza tra uomini e donne e la formazione per la prevenzione dei conflitti e per la loro risoluzione pacifica”.

 

  • "L'educazione della prima infanzia contribuirà allo sviluppo dell'apprendimento infantile nella risoluzione pacifica dei conflitti".

 

Nel suo articolo 6 sulla promozione dell'uguaglianza afferma che:

 

"Al fine di garantire un'effettiva parità tra uomini e donne, le amministrazioni educative assicureranno che in tutti i materiali didattici vengano eliminati gli stereotipi sessisti o discriminatori e che promuovano la parità di valore tra uomini e donne".

Nell'articolo 7 relativo alla formazione iniziale e permanente degli insegnanti si afferma che:

 

“Le amministrazioni educative adotteranno le misure necessarie affinché nei piani di formazione iniziale e permanente degli insegnanti sia inclusa una formazione specifica sulla parità, al fine di garantire che acquisiscano le conoscenze e le tecniche necessarie che consentano loro di:

a) Educazione al rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali e dell'uguaglianza tra uomini e donne e nell'esercizio della tolleranza e della libertà nell'ambito dei principi democratici di convivenza.

b) Educazione alla prevenzione dei conflitti e alla loro risoluzione pacifica, in tutti gli ambiti della vita personale, familiare e sociale.

c) Individuazione precoce della violenza nell'ambiente familiare, in particolare contro donne e bambini.

d) La promozione di atteggiamenti volti all'esercizio di pari diritti e doveri da parte delle donne e degli uomini, sia nella sfera pubblica che in quella privata, e la corresponsabilità tra di esse nella sfera domestica”.

 
Nell'articolo 8 relativo alla partecipazione ai consigli di istituto si afferma che:

 

“Saranno adottate le misure necessarie affinché i Consigli di istituto promuovano l'adozione di misure educative che favoriscano una reale ed effettiva parità tra uomini e donne. Allo stesso scopo, il Consiglio scolastico statale assicurerà la rappresentanza dell'Istituto femminile e delle organizzazioni che difendono gli interessi delle donne, con insediamento su tutto il territorio nazionale”.

 
Nell'articolo 9 relativo allo svolgimento dell'ispezione didattica, si afferma che:

 

"I servizi di ispezione educativa assicureranno il rispetto e l'applicazione dei principi e dei valori enunciati in questo capitolo nel sistema educativo volto a promuovere una reale uguaglianza tra donne e uomini".

LOGO ASIGNATURA AL-BAYTAR.PNG
Cartel Proyecto selfie.PNG
En_tierra_de_hombres-520006602-large.jpeg